La Costiera Amalfitana: mare, cucina e tappe magiche

Costiera Amalfitana

La costiera amalfitana non è solo conosciuta in tutta la Penisola, ma anche, e lo possiamo dire anche con un certo orgoglio, in tante parti del mondo. Quindi non è mai stupido o superfluo parlarne

La Costiera Amalfitana è un tratto di costa campana che si affaccia sul golfo di Salerno, non troppo lontana da Positano.

Per la sua immensa bellezza è stata inserita nei Patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura).
Oltre che per la bellezza il riconoscimento è arrivato anche per gli innumerevoli prodotti tipici che sono ormai perle di immensurabile valore culturale di questo territorio. Uno su tutti è il limoncello, un liquore ottenuto proprio dai limoni della zona amalfitana (noto anche come Sfusato Amalfitano).

Sottolineiamo pure la produzione di conserve di pesce a Cetara. Tipici di questa località sono gli spaghetti con la colatura d’alici: si tratta di una salsa liquida trasparente dal colore ambrato, che viene realizzata grazie ad un tradizionale procedimento di maturazione delle alici in una soluzione di acqua e di sale.

Il turismo è certamente al primo posto nell’economia della Costiera Amalfitana. Merito dei tanti paesini che regalano scorci unici, percorsi trekking, spiagge, e una cucina in grado di soddisfare i palati più esigenti.

Visitare la Costiera Amalfitana: 10 tappe da non perdere

1- Positano

Fare una scaletta di importanza è un sacrilegio ma da qualche parte dovremo pur iniziare e Positano è senza dubbio una delle più magiche tappe della Costiera Amalfitana.

Salite e discese tra piante e fiori, casine arroccate, chioschi di gelati e negozi artigiani, una baia richiesta e tanti ristoranti o locali per una vita notturna da Vip: questa è una parte di Positano.

L’unico reale monumento da segnalare è la Chiesa di Santa Maria Assunta, ma qui non ci si può semplicemente chiedere cosa vedere a Positano. Questa perla della Costiera è da vivere metro per metro, odorare in ogni sua essenza e gustare piatto per piatto.

2- Praiano

A pochi chilometri da Positano, Praiano è un paesino di tutt’altro aspetto. Se a Positano tutto sembra brillante e spumeggiante, a Praiano regna la tranquillità.

3- Furore

Il Fiordo di Furore segue Praiano lungo la Costiera. Il torrente Schiato ha creato questa insenatura con anni e anni di erosione. Oggi questo angolo è conosciuto come Marina di Furore, cioè la marina del paesino omonimo che si trova qualche centinaio di metri più in alto.

4- Conca dei Marini

Si tratta di uno dei comuni più piccoli dello stivale, ma ha una delle spiagge più affascinanti della costiera… raggiungibile solo attraverso una lunga scalinata.

5- Amalfi

Del potere di Repubblica Marinara gli è rimasta la centralità nell’area della Costiera Amalfitana, ma anche un interessante centro storico, l’edificio dell’Arsenale, la Regata delle Repubbliche marinare ed il Duomo di Sant’Andrea.

6- Atrani

Incastonato tra i monti della Costiera Atrani è senza dubbio un piccolo gioiello.

Tra i monumenti da non perdere segnaliamo la Chiesa di San Salvatore de’ Birecto e la Collegiata di Santa Maria Penitente.

7- Ravello

A 300 mt sul livello del mare, Ravello è il luogo ideale per una vacanza tranquilla in Costiera Amalfitana.

8- Minori

Il turismo a Minori è di casa da millenni, fin da epoca romana: la villa romana del I secolo d. C. ne è testimonianza.

9- Maiori

A Maiori si trova la spiaggia più lunga dell’intera Costiera Amalfitana, ma anche importanti chiese come la Collegiata di Santa Maria a Mare, San Francesco, Santa Maria de’ Olearia e la Madonna dell’Avvocata.

10- Vietri sul mare

Famosa per la sua produzione di ceramiche è senza dubbio una tappa da non perdere in Costiera Amalfitana, l’ultima del nostro itinerario.

Cosa non fare in Costiera Amalfitana

Se potete evitate di andare in Costiera a luglio e ad agosto. La folla potrebbe farvi odiare questi luoghi più che apprezzarli.

3 risposte a “La Costiera Amalfitana: mare, cucina e tappe magiche”

  1. […] Il percorso ha una lunghezza di 9 km, parte da Maiori e arriva a Minori passando tra Torre e Ravello con la possibilità di ammirare le bellezze della Costiera Amalfitana. […]

Lascia un commento