Il Palio di Siena è in arrivo: impariamo storia, regole e contrade

Palio di Siena

Il Palio di Siena è ormai da secoli uno degli eventi italiani più conosciuto e che contribuisce alla fama internazionale dello stivale. Anche per questo anno sta per arrivare e abbiamo pensato di prepararvi imparando storia, regole… e contrade.

Anche se qualcuno ha l’ardir di definirlo una corsa di cavalli, il Palio di Siena è un evento senza eguali nel suo genere con una storia assolutamente complessa.

La tradizione del Palio di Siena è ormai lunga secoli e pone tutti di fronte all’evento di quella che un tempo veniva definita una Giostra.

Oltre questo, per gli abitanti della città, è anche un orgoglioso urlo di appartenenza alla propria contrada due volte all’anno: la prima in occasione della Madonna di Provenzano, il 2 luglio, la seconda in onore invece della Madonna dell’Assunta, i l 16 di agosto.

La contrada vincitrice della corsa si aggiudica il drappo dipinto ogni anno da un diverso artista scelto dal comune di Siena.

La Storia del Palio di Siena

Anche se le origini del Palio di Siena sembrano andare molto dietro il 1700, l’evendo in due riprere, a luglio e ad agosto, è celebrato sin dal 1744.

Il primo documento in cui compare questo evento, in effetti, risale al 1238 e, fin da allora, questa corsa ha continuato ad attrarre e creare ammirazione per la città, ma anche per l’Italia intera.

Il Palio di Siena e le sue Contrade

Le protagoniste incontrastate del Palio di Siena sono senza dubbio le Contrade che rappresentano una suddivizione territoriale della città.

Siena è infatti divisa in 17 contrade i cui confini furono stabiliti già nel 1729. Ogni Contrada ha un proprio stemma e ha un Priore  a capo del Seggio della Contrada che è poi guidato dal Capitano affiancato da due Tenenti.

Solo 10 delle 17 contrade partecipano al Palio di Siena. Le 10 contrade partecipanti vengono stabilite con un sistema di sorteggi che ne prevede la rotazione: 7 sono quelle che non hanno partecipato al Palio precedente mentre le altre 3 sono estratte a sorte.

Il Palio di Siena ed il suo regolamento

Prima del Palio le Contrade si mettono in mostra nel Corteo storico. Il regolamento prevede che ogni Contrada mostri, durante il corteno, un determinato numero di personaggi.

Alla fine del corteo escono i cavalli ed i fantini si posizionano nel campo della “mossa”. Le contrade entrano secondo un numero d’ingresso stabilito. L’ultima contrada, la decima, ha la possibilità di entrare in rincorsa dando in pratica il via al Palio.

Il Palio viene vinto dal cavallo che raggiunge per primo il traguardo al terzo giro… il cavallo, non il fantino… quindi vince anche un cavallo da solo.

Prossimi appuntamenti del Palio di Siena

Il prossimo Palio di Siena è ormai quasi sulla striscia di partenza dato che è in programma per martedì 2 luglio 2019 al quale parteciperanno le contrade Onda, Selva, Torre, Bruco, Acquila, Pantera e Civetta, Giraffa, Chiocciola e Drago.

Il secondo appuntamento è in programma invece per il 16 agosto con le contrade di Onda, Chiocciola, Selva, Oca, Istrice e Torre. Le tre mancanti verranno estratte domenica 7 luglio.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul Sito Ufficiale

Seguici su Facebook
Seguici anche sulla nostra pagina Facebook. Avrete novità, chiacchierate e suggerimenti per conoscere l’Italia da un nuovo punto di vista.

 

Lascia un commento