Cosa vedere ad Assisi in due giorni

I pellegrini vengono ad Assisi, in Italia dal 13° secolo per venerare San Francesco, che è nato e sepolto qui, ma non devi essere religioso per godere della bellezza di questa città da cartolina. Incorniciata dalle lunghe colline ondulate dell’Umbria e dalle foreste del Monte Subasio, Assisi è una delle città medievali meglio conservate al mondo e una delle gemme più incantevoli d’Italia. Capiamo insieme cosa vedere ad Assisi, oltre i normali e famosi monumenti.

Vedete, Assisi non è solo la casa di un importante patrimonio mondiale dell’UNESCO, è in toto un sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO.

L’intera città si crogiola in questo ambito stato agognato per la sua ricchezza artistica e per i suoi importanti edifici di rilevanza storica, come la Basilica di San Francesco. La basilica, in particolare, ha una tale collezione di affreschi e dipinti che rivaleggia con molti musei d’arte. Secondo le Nazioni Unite, la città ha un’importanza singolare per il suo ruolo nella diffusione dell’Ordine francescano e per la sua “continuità di un santuario cittadino” dalle origini umbro-romane ad oggi.

cosa vedere ad assisi

C’è qualcosa nel camminare a passo lento per le sue vie, mentre si ascoltano le bellissime campane della basilica suonano in lontananza. C’è qualcosa di straordinario nella semplicità di una città così pacifica che ha un patrimonio religioso così forte. Uno dei motivi più famosi per visitare Assisi è insomma la magnifica Basilica di  San Francesco  d’Assisi, ma la bellezza unica di questa cittadina umbra la rende una tappa immancabile nella conoscenza del patrimonio italiano.

1 ° giorno: Basilica di San Francesco, Sentiero nel bosco e Assisi sotterranea

Inizia il tuo primo giorno di itinerario ad Assisi con il monumento principale della città: la Basilica di San Francesco

La chiesa è bellissima nella luce del mattino e se arrivi abbastanza presto puoi anticipare le lunghe file dei gruppi in tour (purtroppo la grande bellezza deve scontare anche l’affollamento turistico).

cosa vedere ad assisi

La chiesa inferiore, completata all’inizio del XIII secolo in stile romanico, è la parte più antica. All’interno si trovano affreschi del 13 ° e 14 ° secolo e scale che conducono alla tomba di San Francesco. La Basilica Superiore , o chiesa superiore, ha grandi archi gotici, affreschi e pannelli di vetro colorato. Il famoso ciclo di affreschi, la vita di San Francesco , contiene 28 pannelli dipinti dal 1296 al 1304. La Basilica è, naturalmente, patrimonio mondiale dell’UNESCO .

Per godere appieno della ricca arte e storia della Basilica, e delle sue due chiese, cripta e museo, dovresti visitare armato di una buona guida o noleggiare un’audioguida dallo stand a sinistra dell’ingresso della chiesa superiore (€ Tour di 6/un’ora; aperto dalle 9:30 alle 17:30).

Dopo la Basilica vai al Bosco di San Francesco , un sentiero attraverso il verde che inizia fuori dalla chiesa superiore. Questa è una piacevole passeggiata, per lo più in discesa, che termina nella valle sottostante in un piccolo centro visitatori e chiesa. Attraversando il ponte, fermati a pranzo all’Osteria Il Mulino. Se vuoi camminare oltre, c’è un’altra parte del sentiero che costeggia il fiume. Altrimenti, sali sulla collina verso la città, dove avrai belle vedute della Basilica lungo la strada.

Puo essere affascinante anche scoprire la cosiddetta Assisi Sotterranea per vedere gli scavi dell’antico Foro Romano. Vi consigliamo di chiedere anche all’ufficio turistico (in anticipo) se ci sono tour che partiranno per gli scavi della casa romana. Sotto il pavimento di vetro del ristorante della Locanda del Cardinale , puoi anche dare un’occhiata a parte di uno scavo.

Altro pezzo di storia antica di Assisi è la Cattedrale romanica di San Rufino. All’interno si trova la fonte battesimale in cui furono battezzati San Francesco, Santa ChiaraSan Gabriele dell’Addolorata. Sotto la chiesa, visita la cripta dove San Francesco è andato a pregare. Quindi continua a camminare per vedere la Chiesa di Santa Chiara. Una delle donne più importanti nella storia della chiesa cattolica, Santa Chiara fu contemporanea di San Francesco e fondatrice dell’Ordine delle Clarisse. È sepolta nella cripta della chiesa del XIII secolo. Vai a vedere la bellissima facciata rosa e bianca e il Crocifisso di San Damiano. Questo è il simbolo per cui San Francesco ha pregato quando ha avuto il suo risveglio religioso.

In serata potresti fare una sosta per un aperitivo al bar in Piazza del Comune, la piazza principale di Assisi.

cosa vedere ad assisi

2 ° giorno: cosa vedere ad Assisi dopo i monumenti importanti

Inizia la giornata con la gente del posto per un cappuccino e un’eccellente scelta di pasticceria al Bar Sensi, in Corso Mazzini, vicino a Piazza del Comune.

Arroccata sopra Assisi, potrai vedere la Rocca Maggiore, rovine del castello del 14 ° secolo, sulla collina. Cammina su per la collina fino al castello da cui si gode di una splendida vista su Assisi e sulla valle sottostante.

Cosa fare un secondo giorno ad Assisi? Se godere dei vicoli e dei negozi della citta vi sembra abbastanza e volete altro eccovi qualche idea interessante. Assisi ha un nutrito patrimonio artistico, ma puo anche essere sfruttata come base per escursioni interessanti.

  • Opzione di una gita giornaliera a Spello

Cosa vedere ad Assisi

Se desideri visitare un’altra graziosa cittadina medievale, fai un breve viaggio in treno (circa 10 minuti) dalla stazione ferroviaria di Assisi a Spello (oppure spostati semplicemnte in auto). Dato che la stazione di Assisi (collegata alla città da un autobus) si trova vicino a Santa Maria degli Angeli, puoi anche visitare la chiesa prima della partenza o al rientro.

Spello è un’affascinante città medievale simile ad Assisi ma con molti meno turisti. Piccole stradine pittoresche, ripide scale, fatiscenti rovine romane e ampie vedute sulla valle sottostante rendono Spello un posto perfetto per le foto.

  • Opzione di escursione al monastero

Altra idea e quella di fare un’escursione all’Eremo di San Francesco, un piccolo monastero alle pendici del Monte Subasio. Bisogna camminare dalla Rocca Maggiore verso la Rocca Minore, quindi scendere a Porta Cappuccini. Accanto alla Porta, cerca i segni che puntano verso l’Eremo.

È un’escursione di 4 chilometri con una salita di circa 250 metri. Prima di partire rifornisciti in citta di bibite e cibo.

  • Opzione per una camminata più facile

Se non sei un camminatore provetto da Assisi, puoi camminare in discesa verso la stazione ferroviaria, a 3 chilometri di distanza, e visitare la Basilica di Santa Maria degli Angeli. 

All’interno della grande chiesa si trova la minuscola cappella della Porziuncola dove veneravano San Francesco e i suoi seguaci e la Cappella del Transito con la cella dove morì San Francesco nel 1226. Fuori dalla Basilica si trova un roseto. Se stai facendo la passeggiata in estate, probabilmente passerai campi di girasoli in fiore. Puoi prendere l’autobus dalla stazione ferroviaria risalendo la collina in città o puoi tornare indietro e goderti la vista di Assisi. Ovviamente puoi saltare del tutto la passeggiata e prendere l’autobus in entrambi i modi.

Seguici su Facebook
Seguici su Facebook

Lascia un commento